ORDINE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI LIVORNO

 
  ORDINE DEI FARMACISTI
  INFO
  UTILITA'
  AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
 


Dettaglio News:.

30/8/2016
News: Contratto di rete, vantaggi dai nuovi modelli di impiego del personale
Nelle norme che disciplinano i rapporti di lavoro dei soggetti coinvolti nella realizzazione del programma di rete è possibile rintracciare strumenti concreti con cui il legislatore ha voluto incentivare le imprese organizzate in rete, in particolare con due modelli di gestione dei rapporti di lavoro (d. lgs. n. 276/2003 nella sua versione attuale): il distacco e la co-datorialità. A segnalarlo è l'avvocato Silvia Stefania Cosmo dello studio legale Cavallaro Duchi Lombardo - Osservatorio Iusfarma. Secondo l'esperta i due modelli di impiego del personale occupato nella rete rendono «quest'ultima l'ambito in cui può realizzarsi una gestione flessibile delle prestazioni funzionali alla realizzazione del programma di rete con risvolti positivi sia sul piano occupazionale che su quello del miglioramento delle condizioni di lavoro». Ed entrando nel merito chiarisce: «Nell'ambito del contratto di rete, il legislatore ha identificato un primo e già collaudato modello di gestione dei rapporti di lavoro denominato "distacco". Il distacco è la situazione che si verifica quando il datore di lavoro mette temporaneamente a disposizione di un altro soggetto uno o più lavoratori che sono alle sue dipendenze. Più nello specifico, si tratta dell'ipotesi in cui una impresa "retista" metta a disposizione delle altre una parte della propria forza lavoro per lo svolgimento di attività che i soggetti costituenti la rete hanno deciso di svolgere in comune nel rispetto del contratto posto a fondamento della rete stessa». L'altro modello «più innovativo» riguarda la cosiddetta "codatorialità" dei dipendenti ingaggiati con regole stabilite attraverso il contratto di rete stesso" (art. 30 comma 4 ter d. lgs cit.). L'avvocato spiega che questa situazione «si verifica quando il rapporto di lavoro intercorra fra un lavoratore e più datori di lavoro, contitolari del medesimo rapporto. In altre parole» chiarisce «il legislatore ha voluto individuare la facoltà di stipulare un contatto di lavoro subordinato in cui le imprese retiste assumono congiuntamente la posizione di datore di lavoro». Secondo l'avvocato si tratta di un rapporto «molto particolare in cui occorre stabilire a chi spetti il potere direttivo ma anche su chi gravino le responsabilità nei confronti dei dipendenti sotto tutti i profili da quello economico a quello penale, civile ed amministrativo». Ma aggiunge che «l'ottica innovativa del legislatore è tuttavia quella di consentire un accomodamento dei predetti problemi nelle previsioni del contratto di rete, agevolando l'individuazione di soluzioni di coordinamento e di collaborazione fra le imprese in rete. La prestazione di lavoro assurge così al ruolo propulsivo di elemento di realizzazione della collaborazione posta a base del contratto di rete: da una parte, in termini di riduzione dei costi e di formazione specifica per la soddisfazione delle strategie di rete e, dall'altra, quale fonte di vantaggi anche per i lavoratori stessi in termini di maggiore possibilità di crescita professionale e di ricollocazione». Secondo l'esperta, l'importanza di tali dispositivi normativi va inquadrata, per esempio, ipotizzando la «condivisione di strumenti o macchinari il cui utilizzo necessiti di un tecnico esperto», o la necessità di «avere specifiche competenze tecniche in settori ai margini della formazione farmaceutica» o di reclutare soggetti capaci di «coordinare le varie imprese nelle strategie e nelle attività individuate per affrontare le attese novità normative per la gestione delle farmacie secondo la forma della società di capitale». Simona Zazzetta Fonte: Farmacista33

La redazione dell'Ordine dei Farmacisti di Livorno non presta alcuna opera di lavoro redazionale sulla pubblicazione dei links e degli articoli declinando ogni responsabilità per i contenuti in essi presenti.
Visualizza l'Archivio News
 
User:
Psw: 
 
ordine dei farmacisti di livorno

Orario Segreteria:

Lunedi
11:30 - 13:30

Martedi
11:30 - 13:30

Mercoledi
11:30 - 13:30

Giovedi
11:30 - 13:30

Venerdi
11:30 - 13:30

Sabato CHIUSO

Numeri Utili:

Tel: 0586899063
Fax: 0586205841

 

Follows us on :.     
 
Copyright (c) 2010-2011 Ordine dei Farmacisti della Provincia di Livorno Partita IVA 80002120493