ORDINE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI LIVORNO

 
  ORDINE DEI FARMACISTI
  INFO
  UTILITA'
  AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
 


Dettaglio News:.

3/7/2015
News: Farmaci scaduti, nuova condanna. Cini: va applicata norma di non punibilità
Medicinali scaduti in farmacia sono ancora una volta motivo di condanna, in primo grado, ai sensi dell'art. 443 del codice penale, a tre mesi e dieci giorni di reclusione più 200 euro di multa, per un titolare di farmacia. «Una condanna che non stupisce» spiega a Farmacista33 Maurizio Cini, docente di Tecnologia e Legislazione Farmaceutiche all'Università di Bologna «sono svariate decine all'anno le condanne per la detenzione di medicinali scaduti, nonostante il reato sia stato commesso per colpa e non per dolo. In questo caso» specifica «infatti l'art. 452 del codice prevede la riduzione fino a un sesto della pena che, nell'ipotesi dolosa, prevede la reclusione da sei mesi a tre anni più la multa. La norma risale al 1930 e la giurisprudenza ha confermato sempre l'equiparazione dei medicinali scaduti ai "guasti e imperfetti" a cui fa riferimento l'art. 443». L'accusa, si apprende dalla cronaca locale, è di detenzione colposa per il commercio di medicinali guasti o imperfetti, in particolare di una confezione di Luminale 200 mg e una di Ipercacuana 100. Secondo l'esperto, però, ora «dovrà essere valutata la possibilità di archiviazione del procedimento penale alla luce del D.Lgs 16.03.2015, n. 28, entrato in vigore il 2 aprile di quest'anno, che stabilisce che "la punibilità è esclusa quando, per le modalità della condotta e per l'esiguità del danno o del pericolo, valutate ai sensi dell'articolo 133, primo comma, l'offesa è di particolare tenuità e il comportamento risulta non abituale"» Il caso in questione, conclude Cini, «presenta tutte le condizioni per l'applicazione della nuova norma in quanto si trattava di una sola confezione di medicinali raramente richiesti e conservati nell'armadio degli stupefacenti dove, assieme al frigorifero, viene spesso dimenticata la verifica periodica. Non conosco quando sia stata emanata la sentenza ma credo che, solo ricorrendo, si possa chiedere l'applicazione della nuova normativa che riguarda anche altri reati tipici del farmacista. Simona Zazzetta Fonte: Farmacista33

La redazione dell'Ordine dei Farmacisti di Livorno non presta alcuna opera di lavoro redazionale sulla pubblicazione dei links e degli articoli declinando ogni responsabilità per i contenuti in essi presenti.
Visualizza l'Archivio News
 
User:
Psw: 
 
ordine dei farmacisti di livorno

Orario Segreteria:

Lunedi
11:30 - 13:30

Martedi
11:30 - 13:30

Mercoledi
11:30 - 13:30

Giovedi
11:30 - 13:30

Venerdi
11:30 - 13:30

Sabato CHIUSO

Numeri Utili:

Tel: 0586899063
Fax: 0586205841

 

Follows us on :.     
 
Copyright (c) 2010-2011 Ordine dei Farmacisti della Provincia di Livorno Partita IVA 80002120493